Gli amanti dei cani non potranno fare a meno di leggere. L'arte di correre sotto la pioggia di Garth Stein.

Il libro, edito da Piemme, ha avuto un gran successo e a giudicare dai commenti presenti su IBS è riuscito a cogliere perfettamente alcuni comportamenti canini. Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un cane, Enzo, che ci parla della famiglia in cui vive. Per l’esattezza, ripercorre e ci racconta tutta la sua infanzia e l’incontro con i suoi padroni quando ha capito di essere arrivato al suo ultimo giorno di vita.

Il romanzo è scritto davvero molto bene e sappiate che vi farà piangere sin dalle prime pagine, ma ne vale la pena, considerando che Enzo, il cane protagonista, ha dei pensieri e dei concetti da comunicarci che ci costringeranno a riflettere, anche in modo divertente, su molti aspetti della vita. In fondo, quanti cani conoscete convinti che dopo la morte si reincarneranno in un uomo? Se siete ancora dubbiosi, sul sito della casa editrice potete leggere un estratto del libro in pdf. Buon divertimento.

 

 

Volete saper “leggere” correttamente i segnali di amicizia, gioia, paura o stress che fanno parte del linguaggio dei vostri gatti, in modo da poter interagire correttamente e stabilire una serena relazione con il vostro animale? Andate dritti in libreria e cercate di portarvi a casa una copia del “Dizionario Gatto/Italiano”. L’editore Sonda lo ha dato alle stampe pensando a tutti quei conviventi umani alle prese con i 9 milioni di gatti che vivono nelle nostre case.

Ideato in tandem con il dottor Jean Cuvelier, medico veterinario, e Gilles Bonotaux, vignettista, questo dizionario di lingua gattese è stato fortemente voluto dalle edizioni Larousse; l’edizione italiana è a cura di Roberto Marchesini, etologo e studioso di scienze biologiche con la collaborazione di Ilaria Innocenti, responsabile nazionale Settore Cani e Gatti della LAV. In sostanza vengono decriptate 160 situazioni tipo del comportamento felino, classificato dalla A alla Z: da appartamento, caduta, lettiera, miagolio, risveglio mattutino… ad albero, trasloco, termosifone, topo… A rompere il ghiaccio ci pensa l’acqua, ponendoci la situazione tipo nella quale il gatto beve l’acqua che scende dal rubinetto: lo sapevate che il vostro gatto sta pensando che “qui l’acqua è migliore”?

Segue il consiglio del medico veterinario, che riportiamo copiando e incollando il testo a pagina 14:

      ACQUA. Liquido incolore, trasparente ed essenziale alla vita.

 

Il consiglio

Quando si parla di bevande e soprattutto di acqua il gatto è molto esigente. Perchè beva l’acqua, deve essere:

    • Di suo gusto: il gatto ha papille gustative molto sensibili all’acqua e fa differenza tra l’acqua in bottiglia e quella del rubinetto.
    • Nè troppo calda nè troppo fredda: la temperatura ideale è tra 4 e 10° C.
    • Pulita: niente, nemmeno una briciola di cibo, deve sporcare la sua acqua.
    • Servita in un contenitore: poco profondo ma molto largo, pulito e inodore, posto distante dalla suppa e dalle crocchette, in un angolo sicuro dove il gatto possa guardarsi intorno senza rischiare di essere attaccato di sorpresa.

Quando bevono, alcuni gatti hanno le loro piccole manie: immergono la zampina nel recipiente, poi la leccano, bevono solo l’acqua che scorre dal rubinetot (l’acqua è fresca e si rinnova di continuo), amano solo l’acqua piovana.

Jean Cuvalier, Christophe Besse
Dizionario Bilingue ITALIANO/GATTO - GATTO/ITALIANO
Sonda editore
Pagine: 288
Prezzo: 12,90 euro

© 2020 annunci-dogsitter.com all rights reserved