Chinese Crested Dog
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Cina.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 9 - cani da compagnia.

Cani simili al Chinese Crested Dog erano conosciuti già in Cina nel XII secolo a.C.
L’assoluta mancanza di pelo di copertura nel cane, dovuta ad una mutazione genetica spontanea, è caratteristica non solo di questa piccola razza cinese, ma anche di altre, come quelle peruviane e messicane o anche alcune razze non ufficialmente riconosciute dell’Argentina, della Turchia e del continente africano. Attualmente la razza è quasi del tutto sconosciuta nel suo Paese, ma è ben allevata in Europa, soprattutto in Gran Bretagna, e negli Stati Uniti. In nessuno di questi Paesi sono numerosi gli esemplari di questa razza, ma si ha un buon livello qualitativo e in sede di esposizioni cinofile partecipano frequentemente. È una razza che ha sempre suscitato curiosità e molto interesse tra i cinofili europei. Esiste la varietà senza pelo e la varietà con pelo.

Aspetto generale

Cane di piccola taglia. Molto reattivo ed aggraziato. Possiede un’ossatura medio-fine, tronco liscio senza peli, presenti soltanto sui piedi, testa e coda o è coperto da un soffice velo di peli. La razza ha due tipi distinti: il tipo “daino”, elegante e dalla forte ossatura, e il tipo “pony”, dalla corporatura e dall’ossatura più pesanti.

Carattere

E' un cane molto sensibile ed intelligente. È molto allegro e gioviale. È un perfetto e dolcissimo cane da compagnia. Ovviamente, come ogni cane da compagnia, la razza è priva di qualsiasi aggressività. È poco adatto a climi freddi e soffre molto con temperature rigide. Esige una costante cura della propria pelle da parte del padrone, che può irritarsi ed infiammarsi facilmente. Il suo cibo non deve mai essere composto da alimenti difficilmente masticabili, poiché questa razza è molto soggetta a mancanze di denti.

Standard

Altezza:
- maschi tra i 28 ed i 33 cm
- femmine tra i 23 ed i 30 cm.
Peso: può variare in modo considerevole, ma non dovrebbe superare i 5,5 kg.

Tronco: da medio a lungo. Elastico. Torace piuttosto ampio e profondo, non a botte, disceso fino ai gomiti. Sterno non prominente. Ventre moderatamente rientrato.
Testa e muso: cranio leggermente arrotondato e allungato. Guance ben cesellate, asciutte e piatte, che vanno stringendosi verso il muso. Stop leggermente pronunciato, ma non eccessivo. Testa liscia, senza rughe. La distanza dalla base del cranio allo stop è pari alla distanza dallo stop alla punta del tartufo. Il muso va leggermente stringendosi, ma non è mai appuntito; è asciutto, senza labbra cascanti. La testa ha un aspetto aggraziato ed un’espressione sveglia. Le labbra sono tese e sottili. Il ciuffo o cresta parte preferibilmente dallo stop e va gradualmente diminuendo lungo il collo. Si preferisce un ciuffo lungo e fluente, ma si accetta anche se è poco folto.
Tartufo: stretto, continua la linea del muso. Sono accettati tutti i colori.
Denti: mascelle robuste, con dentatura perfetta, regolare; incisivi perpendicolari alle mascelle con chiusura a forbice.
Collo: asciutto, senza giogaia, lungo, inclinato con grazia verso le spalle forti. In movimento è portato alto e leggermente arcuato.
Orecchie: attaccate basse, grandi ed erette, con o senza frangia, tranne che nel tipo “piumino da cipria”, dove sono ammesse le orecchie pendenti.
Occhi: così scuri da sembrare neri, di grandezza media, ben distanziati. Il bianco non deve apparire o essere appena visibile.
Arti: lunghi e sottili, ben posizionati sotto il tronco. Gomiti aderenti al corpo. Pasturali fini, forti, quasi verticali. Piedi né in dentro né in fuori. Posteriori con groppa ben arrotondati e muscolosa, reni tese, grasselle solide e lunghe. Ben unite ai garretti discesi. L’angolazione degli arti posteriori deve essere tale da reggere un dorso ben allineato. Gli arti posteriori sono ben distanziati.
Spalla: di linea pulita, linea pulita, stretta e ben inclinata.
Andatura: movimenti lunghi, fluidi ed eleganti, con buona propulsione posteriore.
Muscolatura: sufficientemente sviluppata rispetto alle dimensione dell’animale.
Coda: attaccata alta, portata alta o orizzontale in azione. Lunga, piuttosto dritta, sia assottiglia verso l’estremità, non è arricciata né deviata, viene portata naturalmente pendente in riposo. Pennacchio lungo e fluente, limitato ai terzi inferiori della coda. È accettato un pennacchio poco folto.
Pelle: ha grana fine, è morbida e calda al tatto.
Pelo: il tronco non deve mai presentare larghe toppe di pelo. Nella varietà “Piumino di cipria” il mantello è costituito da un sottopelo con un soffice velo di peli lunghi; il pelo è una caratteristica essenziale.
Colori ammessi: tutti i colori sono accettati e le combinazioni di colori.
Difetti più ricorrenti: misure fuori standard, mancanza di denti, prognatismo, enognatismo, monorchidismo, criptorchidismo, movimento scorretto, angolature eccessive nel posteriore, spalla larga, mascelle deboli, attaccatura alta delle orecchie, occhi chiari, occhi poco distanziati, labbra poco tese, cranio corto, presenza di pelo eccessivo o completamente assente su tutte le parti del corpo.

 

pelo lungo/corto

 

Chihuahua a pelo corto
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Messico.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 9 - cani da compagnia.

Sono state fatte molte ipotesi sulla provenienza del chihuahua c'è chi sostiene che venga dalla Cina è chi dice che abbia origine mediterranea. Questi cani erano presenti già all'epoca degli Aztechi e pare che siano stati sul punto di estinguersi durante l'invasione dell'impero Inca. Verso la fine dell' ottocento il chihuahua si diffuse negli Stati Uniti raggiungendo un livello di popolarità che lo ha portato ad essere tra le dodici razza più allevate. Anche in Europa è allevato con successo, il più conosciuto rimane la varietà a pelo corto rispetto a quella a pelo lungo. Una delle razze più conosciute al Mondo.

Aspetto generale

E' il più piccolo cane del mondo. Classificato morfologicamente come tipo Lupoide aberrante nano, dolicomorfo brachicefalo. Sono moltissimi gli aspetti che differenziano questa razza da tutte le altre razze canine.
L’aspetto più evidente è ovviamente quello della taglia.
In questa razza si trovano soggetti di soli 900 grammi ed altri di anche 3,5 kg.
Ha un corpo compatto e di forma cilindrica o leggermente levrettati. Perfetto cane da compagna.

Carattere

Si adatta facilmente a tutte le nuove circostanze e a tutti i membri della famiglia, anche se poi preferisce una sola persona.
E' un cane attento intelligente molto vivace e dotato di una grande memoria. Il chihuahua ha un ottimo udito e ciò lo rende un eccellente guardiano.
E' perfettamente capace di restare solo in casa senza fare problemi, purché ben abituato, ma sarà al massimo della felicità se potrà accompagnare il suo padrone da tutte le parti.
Riconosciamo che il chihuahua può mostrarsi aggressivo verso gli altri cani, ma apprezza la compagnia degli altri chihuahua.

Standard

Peso: varia fra 1 e 3 chilogrammi, mentre il peso più desiderabile è fra 2 e 2.5 chilogrammi. Negli Stati Uniti non devono oltrepassare le 6 libbre, cioè i 2,7 kg.

Tronco: la sua lunghezza è leggermente superiore di quella del garrese,è desiderabile che la spalla sia corta, linea vertebrale retta e livellata,torace ampio addome retratto.
Testa e muso: cranio a forma di mela, fronte larga e convessa. Stop molto accentuato. Muso con canna nasale corta e rettilinea. Conferisce alla razza la particolare apparenza poco comune. La bellezza della testa sta nella correttezza della sua forma.
Tartufo: proporzionato alle dimensioni del muso, tutti i colori sono ammessi. Il tartufo molto nero è da ricercarsi. Nei cani a mantello biondo o chiaro, il tartufo può essere anche nero oppure chiaro ed è ammesso anche rosa. Nei cioccolato, blu o talpa, può essere dello stesso colore del manto.
Denti: regolarmente allineati e completi nel numero e nello sviluppo. Chiusura a forbice o a tenaglia, è accettato il prognatismo e l'eventuale mancanza di denti. Mascelle né forti né salienti. I denti non devono essere visibili mai.
Collo: leggermente arcuato, di media lunghezza.
Orecchie: grandi erette e ben distanziate, il loro inserimento è piuttosto basso.
Occhi: grandi di forma rotonda, espressivi e ben distanziati. Possono essere nero, marrone, blu, rubino o luminosi. Nei tipi biondi gli occhi chiari sono ammessi.
Pelle: ben aderente al corpo.
Arti: negli anteriori gli omeri sono ben definiti, gomiti forti e aderenti al tronco, arti di media lunghezza, visti di fronte devono seguire una linea retta. Posteriori ben muscolosi con ossa lunghe con ginocchia e tarsi moderatamente angolati, garretti corti, visti da dietro devono vedersi ben separati rettilinei e verticali. Piedi piccoli con dita ben differenziate, cuscinetti plantari ben sviluppati.
Spalla: con scapole inclinate a 45 gradi.
Muscolatura: di giusto sviluppo in rapporto alle dimensioni del cane.
Andatura: visti dietro gli arti posteriori devono mantenersi quasi paralleli, il passo è lungo vivace e sicuro, visti di fronte gli arti si muovono quasi parallelamente, il movimento deve essere libero ed elastico.
Coda: di media lunghezza, inserita alta, il portamento della coda può essere verticalmente, sopra i lombi o a semicerchio.
Pelo: soffice brillante e aderente al corpo nella varietà a pelo corto, deve essere più lungo sul collo e sulla coda; nella varietà a pelo lungo il tipo di pelo è uguale ma più lungo sottile e setoso, può presentarsi liscio o leggermente ondulato, il pelo deve essere più lungo sulla superficie anteriore degli arti anteriori negli arti posteriori, come culotte, e sulla coda, deve anche vedersi un folto collare intorno al collo, sulle orecchie il pelo si fa gradualmente più lungo alla base.
Colori ammessi: sono ammessi tutti i colori e le mescolanze di colore. I colori più comuni sono: il fulvo o marrone, il cioccolato, il fulvo-marrone tigrato, il bianco, il crema, il fulvo argentato, il grigio argento, il nero focato e il nero uniforme.
Difetti più ricorrenti: enognatismo, mascella deviata, coda torta, orecchie ricadenti, mancanze di pelo, collo non proporzionato, denti visibili, misure fuori standard, testa non tipica, movimento scorretto, arti deformati, occhi troppo prominenti, occhio troppo chiaro, canna nasale lunga, monorchidismo, criptorchidismo.

Alaskan Malamute
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: USA.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 5 - cani di tipo spitz e di tipo primitivo.

L'Alaskan Malamute fa parte dei “Cani da Grande Nord”. Di questo gruppo, oltre all’Alaskan, fanno parte: il “Siberian Husky”, il “Groenlandese”, L’”Esquimese”, L’”Iceland dog”, ed alcune altre razze note. Queste razze sono tutte più o meno somaticamente affini tra loro. Nella regione nordica del pianeta, che comprende la Siberia, la Lapponia, la Groenlandia, l’Alaska, ecc., vivono una serie di razze selezionate per il traino delle slitte. Queste razze sono state rese note tramite i diversi romanzi ed il cinema. Una di queste razze è l’Alaskan Malamute. La provenienze e l’origine di questa razza rimane soltanto una supposizione, perché non si hanno prove concrete di dove si sia sviluppato questo tipo di cane. Quasi tutte le razze da slitta appartengono agli Stati Uniti. Nel 1926 il Kennel Club divise i Cani del Nord in 4 gruppi distinti, uno di questi gruppi è il gruppo degli Alaskan Malamutes. Prende il suo nome dalla tribù dei “Mahlemutes”, che si era stabilita nella regione nord-occidentale dell’Alaska. I cani che avevano erano molto rispettati e adorati da tutte le tribù. Quando queste zone furono occupate dagli europei, questi cani furono da subito, utilizzati per il traino delle slitte, per i trasporti e soprattutto per le consegne della posta. Si dimostrarono immediatamente dei perfetti “motori viventi” e da allora non cambiarono mai il loro ruolo nell’aiuto dell’uomo. Questa razza detiene tutt’oggi la maggior parte dei records di velocità e di potenza per il traino. Nel 1935 fu ufficialmente riconosciuta la razza a livello internazionale.

Aspetto generale

Cane di media-grande taglia, mesomorfo mesocefalo. E’ classificato morfologicamente come un lipoide. E’ un cane poderoso e molto ben costruito. Possiede un tronco robusto, un corpo solido e forte. Il corpo è fornito di una densa e folta pelliccia, di lunghezza sufficiente a proteggerlo. E’ una razza molto appariscente, che si distingue sempre per il suo maestoso portamento ed il suo splendido pelo. A prima vista esprime potenza.

Carattere

E' una razza affettuosa, affezionata e molto fedele con tutti. Il suo temperamento è impeccabile.
E’ un compagno ideale, molto devoto e leale. Gioca sempre volentieri e non perde l’occasione per mostrare la sua grande dignità. Molto intelligente e discretamente addestrabile. E’ una razza molto resistente e rustica. Non ha problemi di clima e non esige temperature freddissime, come molti inesperti credono.
E’ una razza che esige una minima toelettature del pelo. La sua espressione manifesta intelligenza. Trova sempre il modo di farsi comprendere dal padrone.
Razza perfetta per trainare la slitta.

© 2020 annunci-dogsitter.com all rights reserved