Barbara Braghin, giornalista, rivela ad Annunci-dogsitter.com e alla HalloDog (proprietari del portale): la mia grande passione sono gli animali. E qui di seguito un testo, dolcissimo, scritto proprio da lei per noi.

Cagnolini amori miei

Il famoso fotografo e scrittore americano  Roger Caras diceva “I cani non sono tutto nella vita, ma rendono la vita piena”. Quant’è vera questa frase. Io ho tre cani, (in passato ne ho avuti altri meravigliosi, che li porto nel mio cuore), e sono la cosa più bella del mondo. Si chiamano Eliot e Hilary e sono due labrador, poi c’è Bobby, un cagnolino piccolo, dal pelo rosso, trovato per caso. Anzi, diciamo che è lui che ha scelto la mia famiglia. Infatti, sono le cose, le situazioni, che vengono da noi. E per fortuna che è arrivato al momento giusto. Infatti, era davanti al cancello di casa, affamato, infreddolito, e, come se non bastasse, aveva i testicoli legati con il filo di ferro. Erano diventati gonfi e giganteschi.  I miei genitori, mia sorella e mio cognato, lo hanno raccolto, curato, portato dal veterinario e adesso Bobby è felice, sano e tanto bravo. Si è affezionato molto a mio cognato, lo segue dappertutto e lo aspetta tutte le sere quando rientra dal lavoro. E’ sempre molto riconoscente, il suo sguardo dice “grazie” ogni momento. Eliot e Hilary, invece, sono i figli di Lola, il mio amato cane, morta di tumore nel 2006, aveva 8 anni e mezzo. Abbiamo provato a salvarla in tutti i modi, ma la malattia non ha perdonato. I miei due labrador, sono come dei bambini, crescono di stazza, ma non di atteggiamento. Sono sempre molto coccoloni, scodinzolano e sono molto curiosi. Quando torno in Veneto, sono i primi a venirmi ad accogliere sul cancello di casa, mi fanno le feste, mi saltano addosso come per dirmi “Bentornata a casa!”. Che bellò. Questo è amore vero, puro e incondizionato.

Barbara Braghin

 

In alto: Barbara Bragin con il suo Eliot - In basso: Hilary e Bobby

Ringraziando tutti i privati, le associazioni, gli enti e tutti coloro che - in generale - in queste due ultime stagioni di "Striscia la Notizia" hanno contribuito al lavoro di Edoardo Stoppa inviandoci segnalazioni di casi problematici (talvolta anche molto gravi) inerenti gli animali, sono a rappresentarvi un grosso problema che negli ultimi tempi stiamo riscontrando con sempre maggior frequenza: le catene via e-mail.


Si tratta di e-mail di contenuto identico che privati, associazioni o enti invitano - tramite forum, Facebook e altri social network - ad inviare all`indirizzo e-mail che utilizzo per i contatti con i nostri segnalatori (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), oltre a quello del Gabibbo (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) e su cui ci arrivano, ogni giorno, centinaia di segnalazioni di casi e richieste di intervento, che cerchiamo di seguire tutte con attenzione e meticolosità. Purtroppo tale lavoro ci è reso sempre più difficile dall`enorme mole di catene contenenti appelli e segnalazioni ripetitive che continuano, di minuto in minuto, a giungerci.

Nelle ultime ore, soltanto per una segnalazione inerente un problema "felino" in terra sarda, abbiamo ricevuto oltre 300 e-mail. Se da un lato ci fa enormemente piacere riscontrare la grande attenzione e sensibilità che le persone riservano sempre più per i nostri amici animali, dall`altro ciò costituisce un serio intralcio al lavoro di smistamento di tutte le segnalazioni, con il rischio serio di perdere di vista - in un marasma tale di e-mail identiche - messaggi singoli che, molto spesso, ci portano a conoscenza di situazioni gravissime e per le quali un nostro intervento potrebbe essere importante, se non risolutivo.

Un`ulteriore "convinzione" che vorremmo sfatare è quella secondo cui più segnalazioni arrivano a "Striscia la Notizia" e prima Edoardo Stoppa interverrà. NON E` VERO!!!!
Il 99% dei servizi andati in onda nell`ultima stagione si sono basati da una singola segnalazione fatta da questa o quell`associazione se non addirittura da privati!!!

Secondariamente vorremmo far notare che molto spesso il senso di questi "bombardamenti" via e-mail è da ravvisarsi in una sorta di protesta alle autorità ritenute "colpevoli" di questa o quella situazione: in tale contesto, che significato ha inviare - ripetutamente centinaia di volte - questa protesta anche a noi di Striscia???

L`invito che facciamo è quindi quello di non inserire i nostri recapiti di posta elettronica tra i destinatari delle catene che promuovete, e di dissuadere altre persone dal farlo, provvedendo laddove possibile affinchè la catena venga interrotta al più presto!!!

E` bene precisare che così facendo non si sortiscono effetti positivi per i nostri fratelli animali, in quanto - come spiegato sopra - il rischio è anzi quello di inibire il nostro lavoro.

Ovviamente chiediamo a tutti coloro che hanno promosso catene del genere di informare a loro volta i propri contatti di non inviare più e-mail a noi, magari inserendo un apposito "post" sul forum, su Facebook o sul social network dove la catena è stata promossa. E l`invito è sempre quello che sia una persona soltanto per ogni ente o associazione a mantenere i contatti con noi di Striscia (ovvio, per associazioni ramificate su tutto il territorio nazionale, intendiamo un referente per ogni zona), altrimenti rischiamo davvero che si ingeneri un meccanismo confusionario al massimo e poco gestibile.

L`ultimo punto su cui, nostro malgrado, dobbiamo inoltre soffermarci, è il contenuto delle segnalazioni: per sua personale scelta, al di là del servizio "Sos Gabibbo", Edoardo ha voluto che i propri segnalatori potessero contattarlo direttamente attraverso l`indirizzo e-mail sopracitato. Purtroppo, ricevendo ogni giorno centinaia di segnalazioni inerenti gravissimi problemi che riguardano gli animali, e riuscendo a trattarne, nel corso di una settimana di Striscia, soltanto 3 o 4 (pur con tutto il nostro sforzo, ma a volte dietro i 3/4 minuti di messa in onda ci sono 4/5 giorni di lavoro di redazione e produzione!!!!), siamo costretti a non considerare (ma ciò non significa a non leggere!!!!) le richieste meno gravi (ma non per questo meno importanti), come richieste di adozioni, di stalli, segnalazioni di animali smarriti, ecc. Non riuscendo, nemmeno con tutta la nostra buona volontà, a trattare questi argomenti a Striscia, vi chiediamo di inviarli direttamente alle associazioni animaliste del luogo, facilmente reperibili attraverso un qualsiasi motore di ricerca via web. 

Confidando nella comprensione di voi tutti, e rimanendo comunque sempre a disposizione per i problemi e le situazioni che vorrete sottoporci, vi saluto e ringrazio di cuore, anche a nome di Edoardo.

Daniele - redattore Edoardo Stoppa

 

 

 

La PETA con le sue campagne ha fatto molto discutere e riflettere e ha vinto molte battaglie, l’ultima in ordine cronologico è stata quella per convincere Lufthansa a non trasportare più cani e gatti ad un laboratorio sperimentale. Negli USA molti VIP si sono prestati e hanno dato il loro volto a diverse cause della PETA.

Tra le varie celebrità ci sono Mickey Rourke, il vampiro di Twilight Kellan Lutz, il cyborg di Battlestar Galactica Tricia Helfer, le modelle Joanna Krupa e Kimora Lee Simmons, sportivi come il lottatore Tito Ortiz e il motociclista Carey Hart e musicisti come Vanessa Charlton. Queste star promuovono l’adozione dei cani anzichè l’acquisto, la sterilizzazione per evitare di avere cuccioli indesiderati che potrebbero essere abbandonati, per essere gli “angeli custodi” dei nostri pets sfortunati e altre iniziative. Queste sono star molto famose negli USA, alcune un po’ meno da noi. Voi quale celebrità nostrana vorreste a sostegno dei nostri amici pelosi?

© 2020 annunci-dogsitter.com all rights reserved